Sabato24 Aprile ore 20:00 Webinar “Il corpo in vetrina e l’ideale di forma fisica perfetta: implicazioni psicologiche del fenomeno del Body Shaming” a cura della Dott.ssa Teresa Longobardi.

L’atto di deridere e/o discriminare una persona per il suo aspetto fisico, giudicarne la forma del corpo soprattutto attraverso il web e i social network è un fenomeno molto frequente al giorno d’oggi, ed è per questo che sentiamo parlare sempre più spesso di Body Shaming.

Talvolta, commenti sui social o in presenza che possono apparire inoffensivi, sono in realtà Body Shaming.
“Ma quanto sei ingrassato/a!, “Hai le smagliature, non dovresti pubblicare foto in costume!” sono solo alcuni dei giudizi più comuni che leggiamo spesso sotto le foto di note influencer, ma sono gli stessi che sentiamo mentre attendiamo di fare la messa in piega nel salone del nostro parrucchiere.

Questi giudizi hanno un impatto sulle persone che li ricevono, e andrebbero evitati e combattuti in tutte le loro forme.

Ma cos’è il Body Shaming?

Che ruolo hanno i social network nella diffusione del fenomeno?

Quali possono essere gli effetti psicologici dell’esserne vittima?

Parliamone meglio sabato 24 Aprile alle ore 20:00 con la Dott.ssa Teresa Longobardi durante il Webinar dal Titolo “Il corpo in vetrina e l’ideale di forma fisica perfetta: implicazioni psicologiche del fenomeno del Body Shaming”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.